Radio Rossellini. Fare-imparando: nasce Day by Day

0
447
image_pdfimage_print

Ha esordito mercoledì 14 marzo Day By Day, il nuovo programma di Radio Rossellini, l’emittente dell’omonimo istituto superiore romano di istruzione statale, una proposta al contempo creativa e didattica del fare-imparando, frutto della cooperazione di studenti, docenti e della dirigente scolastica, Maria Teresa Marano.

Il programma è condotto da Adriana Paratore, corsista serale dell’istituto, che ha messo a disposizione la sua lunga esperienza di speaker professionista per dar vita a un format radiofonico che si configura anche come un ciclo di snelle lezioni sulla radio.

Day By Day è un appuntamento di approfondimento settimanale che prevede anche l’intervento di scrittori e scrittrici, artisti e artiste, giornalisti e giornaliste in veste di ospiti.

La puntata pilota (https://www.spreaker.com/user/radiorossellini/day-by-day-1×01) arricchita da una selezione musicale adeguata all’audience di riferimento e alla fascia oraria di trasmissione, è stata dedicata alla struttura e all’organizzazione di un’emittente.

In sintesi, i progetti radiofonici si avviano per iniziativa di soggetti investitori, cioè editori/trici, che ne definiscono l’orientamento. La linea editoriale è concretamente tradotta da station manager, cui è affidata la creazione del palinsesto e il coordinamento delle tre figure preposte alla direzione artistica, musicale e tecnica. La prima direzione (artistica) è responsabile della conduzione e segue da vicino il lavoro degli/delle speaker. La terza (tecnica) si occupa dell’aspetto fonico e garantisce la trasmissione e la sua qualità, mentre la selezione di ciò che va in onda è affidata alla direzione musicale: una volta stabilita, la playlist va rispettata rigorosamente, a meno che la radio non preveda la possibilità di richieste musicali da parte di chi ascolta.

Programmi preregistrati e conduzioni dal vivo sono affidati a speaker e conduttori/trici, che selezionano i contenuti dei programmi, supportati/e, per la parte tecnica (come la messa in onda di telefonate), dal personale specializzato. L’assetto della radio è completato dalla segreteria d’edizione (molto più presente su set cinematografici e nel doppiaggio) e da eventuali figure aggiuntive (centralinista etc.).

La puntata è stata salutata da un altro speaker, Darsin, conduttore del programma Politics By Us, che intende avvicinare l’informazione politica alle giovani generazioni, raccontandola dalla loro prospettiva.

Nel prossimo appuntamento si parlerà della creazione del palinsesto.

L’Istituto Roberto Rossellini, oltre alla radio, ha lanciato anche una web tv (http://www.ilrossellini.tv/i-nostri-progetti/).

Day By Day, Ogni mercoledì, dalle 16 alle 17, su http://www.radiorossellini.it

 

 

 

 

 

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteTorta Rose
Articolo successivoNome di donna: l’importanza di chiamare le cose con il loro nome
Ina Macina, pugliese per nascita e nomade per divenire. Vive tra Italia e Barcellona. Formatrice in questioni di genere, consulente in diversity management, umanista. Nel 2017, consegue un dottorato presso l’Università di Barcellona in filologia moderna, con specializzazione in letteratura e studi di genere. Blogger ed entusiasta della fotografia, dal 2009 ha scritto per diverse riviste online nella sezione cultura, in particolare letteratura, arte e cinema. L’interesse per la critica cinematografica matura durante la prima edizione del Bif&st, Per il cinema italiano, tenutasi a Bari nel 2009; durante il festival, frequenta il laboratorio ‘Fare critica cinematografica’ e fa parte della giuria per i documentari (il vincitore della categoria sarà Gianfranco Rosi). Nel tempo, il suo approccio critico è andato specializzandosi nella prospettiva di genere.