Date estive per i Calibro 35

0
75
image_pdfimage_print

Quasi tutti i gruppi di cui vi abbiamo parlato su ImPagine comprendono un cantante. Questa volta invece vi proponiamo una band interamente strumentale, che però ha saputo far parlare molto di sé grazie alla qualità della musica e all’elevato livello tecnico dei componenti. Stiamo parlando dei Calibro 35, formazione milanese che dieci anni fa ha saputo guadagnarsi uno spazio non indifferente sul mercato riproponendo il sound delle colonne sonore dei film “poliziotteschi” (la definizione con cui veniva etichettato il poliziesco all’italiana) degli anni Settanta. Grazie a un grande album omonimo di debutto, contenente le riproposizioni di storici brani di Franco Micalizzi, Ennio Morricone, Luis Bacalov e Armando Trovajoli, i Calibro 35 hanno attratto fin da subito un’audience molto variegata e vasta, che va ben oltre gli appassionati del genere. Hanno avuto il merito di non essersi limitati a seguire un revival (quello del cinema di genere, sia italiano che internazionale) cavalcando l’onda e imitando i grandi maestri, ma hanno rielaborato quelle composizioni valorizzando i punti di forza degli arrangiamenti originali e inserendo in essi nuove soluzioni stilistiche, più consone a un quartetto che a un’orchestra. La produzione originale successiva ha seguito le stesse coordinate. Sono riusciti in questo intento grazie a un generale livello tecnico davvero eccellente. Quest’anno è uscito Decade, l’album che, come suggerisce il titolo, celebra il decimo anniversario dalla nascita della band. Decadecontiene brani inediti caratterizzati da un sound meno funk e più orientati al jazz. La loro carriera li ha visti diventare un nome di fama internazionale grazie a fortunati tour in Europa e in America, tanto che i Calibro35 hanno conquistato la stima del celebre beatmaker americano Dr. Dre (uno dei pesi massimi nella storia dell’hip hop) che ha campionato un loro brano per il pezzo “One Shot One Kill” nel suo disco Compton. Un ruolo cardine nel loro successo l’ha avuto Tommaso Colliva, il produttore che li ha formati e che, tra le altre cose, ha registrato più di una volta i dischi di grandi nomi come i Muse. Le date che seguono sono solo quelle italiane del nuovo tour di supporto a Decade, ma numerose sono quelle all’estero. Calibro 35 è un nome frequente nelle locandine dei concerti in diverse parti d’Italia, ma chi non li avesse mai visti farebbe bene a lasciarsi travolgere dal loro sound imponente e molto raffinato.

 

12 luglio – Resta in Festa, Brescia

14 luglio – Casa delle Arti, Conversano (BA)

15 luglio – Parco di Villa Ada, Roma

17 luglio – Festa delle Invasioni, Cosenza

20 luglio – Teatro Romano di Fiesole, Firenze

22 luglio – Suoni di Marca Fest, Brescia

4 agosto – Parco Tittoni, Desio (MB)

CONDIVIDI
Articolo precedenteI conti mentali
Articolo successivoGli avanzi prima delle vacanze
Daniele Zennaro nasce a Roma il 19 marzo 1989. Si è laureato in filosofia all’Università degli Studi Roma Tre e ha un master in architettura dell’informazione e uno in critica giornalistica, conseguito all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico. Scrive di musica dal 2008 e da diversi anni è collaboratore per La Repubblica XL e The New Noise. zennaro.d@impagine.it